In Louisiana non si mangiano Hamburgers: 5 piatti regionali USA.

Il cibo iconico degli Stati Uniti d’America: hamburger? Cheesburger? I mitici BBQ (barbeques) che ogni personaggio di cartone animato o serie televisiva che ci arriva dagli States organizza o saccheggia? Il pollo fritto? La torta di mele? Gli spaghetti con le polpette? Chissà. Cerchiamo però di guardarla dal lato degli americani stessi, tra cui più del 30% definirebbe la cucina americana come “cucina regionale”. E allora, secondo lo spirito Chameleon, invece di visitare i fast food di Vegas o i quartieri etnici di NY, andiamo a scoprire una delle cucine regionali più interessanti d’America: quella della Louisiana. Eccovi 5 piatti che potrete assaggiare tra un concerto e l’altro… grazie al nostro tour musicale del Sud!

Oysters En BrochetteOysters en brochette

Un famoso stuzzichino creolo solo le ostriche “en brochette”. Si tratta di spiedini di ostriche e pancetta, fritti con burro e salsa di limone. Durante la frittura, il succo del bacon penetra nell’ostrica, dandole un gusto dolce e affumicato. La riuscita perfetta del piatto dovrebbe portarvi in bocca una doppia consistenza: croccante all’esterno e morbida all’interno.

 

 

 

shrimps remouletteShrimps Remoulade

Gli amanti dei gamberi trovano in Louisiana il loro luogo del cuore. Un noto antipasto, prevede che i gamberi – bolliti per pochi secondi in acqua salata – vengano cosparsi di salsa Remoulade e disposti sopra foglie di insalata come in Italia nei mitici anni 80. La Remoulade è una salsa di origine francese a base di Maionese, mostarda, cipollotto, limone, prezzemolo, qualcosa di piccante (Tabasco o Worchester), insomma ogni casa ha la sua ricetta. Provatele tutte!

 

gumboGumbo

Africa – oltre che Europa – si mescolano a New Orleans, dove troverete una zuppa invernale composta da riso e condimento mescolato al momento, quando il piatto viene servito. Gli ingredienti possono essere variegati, ma di solito si tratta di una base di “roux” (farina fatta imbrunire nel burro o olio) dove vengono stufati molto a lungo – con pomodoro – il pollame (anche anatre o fagiani) oppure i frutti di mare (come granchi o… gamberi, of course!). L’ingrediente essenziale del Gumbo è l’ocra: infatti, il termine gumbo deriva dalla parola che in bantu si usa per definire questo ingrediente.

 

jambalayaJambalaya

Influenze provenzali, caraibiche, spagnole e africane in questo piatto che presenta il pomodoro solo nelle sue versioni più vicine a New Orleans. In ogni caso, si tratta di un mega-soffritto di cipolle, peperoni verdi, carne di pollo e salsiccia macinata, a cui vengono aggiunte verdure miste, frutti di mare ed infine riso, che viene cotto aggiungendo via via del brodo.

 

 

 

 

pompano en papillotePompano en papillote

Il pompano (nel mediterraneo conosciuto come “Leccia”) è un pesce dalle carni ottime, che viene cucinato al cartoccio in questo piatto che si dice sia stato inventato in onore dell’aviatore brasiliano Alberto Santos-Dumont in visita a New Orleans. Il pesce viene sigillato a palloncino insieme ad una salsa bianca di vino, immancabili gamberi e polpa di granchio.

Il cibo iconico degli Stati Uniti d’America: hamburger? Cheesburger? I mitici BBQ (barbeques) che ogni personaggio di cartone animato o serie televisiva che ci arriva dagli States organizza o saccheggia? Il pollo fritto? La torta di mele? Gli spaghetti con le polpette? Chissà. Cerchiamo però di guardarla dal lato degli americani stessi, tra cui più del 30% definirebbe la cucina americana come “cucina regionale”. E allora, secondo lo spirito Chameleon, invece di visitare i fast food di Vegas o i quartieri etnici di NY, andiamo a scoprire una delle cucine regionali più interessanti d’America: quella della Louisiana. Eccovi 5 piatti che potrete assaggiare tra un concerto e l’altro… grazie al nostro tour musicale del Sud!

Oysters en brochette

Oysters En Brochette

Un famoso stuzzichino creolo solo le ostriche “en brochette”. Si tratta di spiedini di ostriche e pancetta, fritti con burro e salsa di limone. Durante la frittura, il succo del bacon penetra nell’ostrica, dandole un gusto dolce e affumicato. La riuscita perfetta del piatto dovrebbe portarvi in bocca una doppia consistenza: croccante all’esterno e morbida all’interno.

Shrimps Remoulade

shrimps remoulette

Gli amanti dei gamberi trovano in Louisiana il loro luogo del cuore. Un noto antipasto, prevede che i gamberi – bolliti per pochi secondi in acqua salata – vengano cosparsi di salsa Remoulade e disposti sopra foglie di insalata come in Italia nei mitici anni 80. La Remoulade è una salsa di origine francese a base di Maionese, mostarda, cipollotto, limone, prezzemolo, qualcosa di piccante (Tabasco o Worchester), insomma ogni casa ha la sua ricetta. Provatele tutte!

Gumbo

gumbo

Africa – oltre che Europa – si mescolano a New Orleans, dove troverete una zuppa invernale composta da riso e condimento mescolato al momento, quando il piatto viene servito. Gli ingredienti possono essere variegati, ma di solito si tratta di una base di “roux” (farina fatta imbrunire nel burro o olio) dove vengono stufati molto a lungo – con pomodoro – il pollame (anche anatre o fagiani) oppure i frutti di mare (come granchi o… gamberi, of course!). L’ingrediente essenziale del Gumbo è l’ocra: infatti, il termine gumbo deriva dalla parola che in bantu si usa per definire questo ingrediente.

Jambalaya

jambalaya

Influenze provenzali, caraibiche, spagnole e africane in questo piatto che presenta il pomodoro solo nelle sue versioni più vicine a New Orleans. In ogni caso, si tratta di un mega-soffritto di cipolle, peperoni verdi, carne di pollo e salsiccia macinata, a cui vengono aggiunte verdure miste, frutti di mare ed infine riso, che viene cotto aggiungendo via via del brodo.

Pompano en papillote

pompano en papillote

Il pompano (nel mediterraneo conosciuto come “Leccia”) è un pesce dalle carni ottime, che viene cucinato al cartoccio in questo piatto che si dice sia stato inventato in onore dell’aviatore brasiliano Alberto Santos-Dumont in visita a New Orleans. Il pesce viene sigillato a palloncino insieme ad una salsa bianca di vino, immancabili gamberi e polpa di granchio.

Info e prenotazioni

Scrivi a info@chameleonviaggiatore.com - telefona al 339 634 1804 - Contattaci subito attraverso il form qui sotto, senza impegnativa:

Consenso al trattamento dei dati

11 + 6 =

Altre suggestioni

Dove va in vacanza un nerd? 7 idee per il turismo scientifico.

Le spiagge sono brulicanti di strutture organiche aggressive e poco stimolanti. Rispondiamo alla domanda che nerds e geeks di tutto il mondo si pongono: dove andare in vacanza?

Winter Etna: un viaggio vulcanico!

580 Euro volo incluso

Durata: 5 giorni / 4 notti

Date: dal 16 al 20 ottobre 2019 da Pisa

Ecoturismo in Costa Rica

A partire da: 1600 Euro 

Durata: 14 giorni / 13 notti

Partenza: 13 luglio 2019

Non solo Pinguini: avvista i Condor nella Patagonia Cilena

Durante il nostro viaggio di gruppo in Patagonia in marzo 2019, abbiamo avuto la fortuna di visitare l’Estancia Olga Teresa. Questa fattoria è situata a Río Verde: 78 chilometri a Nord-Est di Punta Arenas, nella Regione di Magellano, inclusa nell’Antartico Cileno. In...

Trek in Portogallo sulla Rota Vicentina

A partire da: 719 Euro 

Durata:  8 giorni / 7 notti

Dal 19 al 26 aprile 2019

Weekend in gruppo a Berlino

Prezzo: 305 Euro

Durata: 3 giorni / 2 notti

Date: 17-19 maggio 2019

Alle radici del sapore: tour del whisky scozzese

A partire da: 1200 Euro

Durata:  6 giorni / 5 notti

Partenze ogni giovedì a partire da Aprile 2019

viaggio a Chenobyl con guida

Prezzo: 649 Euro Agosto / 539 Euro Settembre

Durata: 4 giorni / 3 notti

Date: 22 – 25 Agosto / 12 – 15 settembre 2019

Londra ed i suoi parchi viaggio di gruppo giugno 2019

Prezzo: 400 Euro + volo

Durata: 4 giorni / 3 notti

Date: dal 4 al 7 settembre 2019

La meravigliosa primavera norvegese

A partire da: 1114 Euro
Durata: 6 giorni / 5 notti
Prossima partenza: 30 maggio 2019 da Bologna.

TRA GHIACCIO E FUOCO: Trekking alla scoperta dell’Islanda

A partire da: 620 Euro 

Durata:  8 giorni / 7 notti

Partenze: 30 giugno e 9 agosto 2019

Sport e avventura tra Bolivia e Cile

A partire da: 2240 Euro

Durata: 18 giorni / 17 notti

Prossima partenza: 15 luglio 2019 da Roma