Sport e avventura tra Bolivia e Cile

Viaggio Avventura

A partire da: 2240 Euro

Durata: 18 giorni / 17 notti

Prossima partenza: 15 luglio 2019 da Roma

Sport e avventura tra Bolivia e Cile

Viaggio Avventura

A partire da: 3148 Euro

Durata: 17 giorni / 16 notti

Prossima partenza: 15 luglio 2019 da Roma

livello di difficoltà

specifiche

Non si segnalano particolari tratte a piedi. Il percorso prevede alcune ore in downhill (con bicicletta) e in barca. Alloggi differenziati lungo il percorso: alberghi spartani, ecolodge, ostelli.  Clima differenziato lungo il percorso: pluviale, desertico, mediterraneo (invernale).

Quattro climi, due paesi, quattro mezzi di trasporto, una sola parola d’ordine: avventura. Vi presentiamo un viaggio che partirà da 4000 metri di altitudine nella metropoli più alta del mondo, La Paz, attraverserà la foresta tropicale amazzonica e il deserto di Atacama, il deserto più arido del mondo, e finirà nel clima mediterraneo di Santigo del Cile (con una puntatina al mare). Viaggeremo su un 4x4, su una piroga, in biciletta e in aereo. Dormiremo in ostelli, hotels, ecolodges e roulotte. Pronti a partire in uno di quei viaggi definibili “della vita”?

In breve il percorso prevede: nel nord della Bolivia, la visita a La Paz e le rovine di Tiwanaku, un percorso in downhill nella cordigliera andina (di un giorno e opzionale), un viaggio in battello lungo uno dei fiumi dell’Amazzonia boliviana e pernottamento nella foresta amazzonica. Ci sposteremo poi in aereo nel sud della Bolivia, a Uyuni dove passeremo qualche giorno in 4x4 nella salina, il deserto di sale, per passare il confine con il Cile ed arrivare al San Pedro di Atacama, dove visiteremo il deserto, faremo sandbording e ammireremo le stelle da un’osservatorio astronomico. Finiremo il nostro viaggio a Santiago del Cile e visiteremo la città costiera di Valparaiso. 

L’unico problema che ci viene in mente ora è: cosa mettiamo nello zaino? Beh controllate la sezione come preparasi, fate la valigia e partiamo.

Pernottamenti:

  • 4 notti in ostello a La Paz
  • 3 notti in ecolodges in Amazonia (in stanza privata, anche se proponiamo ai viaggiatori solitari di dividere la stanza con un compagno di viaggio o con l’accompagnatore)
  • 2 notti in ostello a Rurrenabaque
  • 3 notti in alberghi spartani nella salina di Uyuni
  • 2 notti in ostello a San Pedro di Atacama
  • 3 notti in ostello a Santiago del Cile

Ingressi:

  • Museo a La Paz
  • Tiwanacu e musei
  • Ingresso alla discesa de La Ruta de la Muerta
  • La Sebastiana a Valparaiso

Trasferimenti:

  • Tutti i trasferimenti da e per gli aeroporti
  • Spostamenti interni (tranne che il cammino della morte)
  • Piroga a motore nell’Amazonia
  • Voli interni: Rurrenabaque-La Paz, La Paz-Uyuni, Calama-Santiago
  • Il biglietto (bus di linea) per Valparaiso,

Guide e tour:

  • Accompagnatore dall’Italia che parla spagnolo
  • Tour guidato a la Paz e alla Valle de la Luna
  • Tour guidato di Tiwanaku
  • Tour a Coroico o Ruta de la Muerte (con affitto biciclette, accompagnatore in bici e uno in van che ci segue in tutto il cammino)
  • Tutti i tour in Amazonia
  • Guida in lingua inglese ad Uyuni e Atacama
  • Biglietto di ingresso per la Sebastiana a Valparaiso
  • Tutti i tour previsti nell’itinerario
  • Sandboarding ad Atacama

Pasti:

  • Tutte le colazioni
  • Altri pasti come da programma
  • Tutti i pasti nella foresta amazzonica
  • Aperitivo ad Atacama

Volo internazionale a/r dall’Italia.

Tutti i pasti non segnalati nell’itinerario di viaggio

Gli ingressi ai parchi nazionali e attrazioni naturalistiche, sempre da pagare sul posto in valuta locale, come Incahuasi, la Grotta Galaxy, la riserva Nazionale Eduardo Avaroa, Las Salinas, la Laguna Chaxa, La Quebrada de Jerez, il Salar de Atacama, per un totale di circa 70 Euro complessivi.

Spese extra personali.

Tutto quello non segnalato ne “la quota comprende”.

A scelta del viaggiatore, possiamo personalizzare un ulteriore itinerario in Sud America, invece di tornare in Italia con il gruppo da Santiago.

 

Questo è un viaggio avventura che consigliamo a viaggiatori esperti, che sappiano preparare uno zaino che consenta molti spostamenti con vari mezzi di trasporto, tra cui van, jeep e battello.

Passaporto: mentre non è necessario un visto per la Bolivia e il Cile, serve comunque che il vostro passaporto abbia una validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso.

Il Clima: a La Paz e a Coroico a luglio è molto secco (media 1 giorno di pioggia su 30, per questo l’inverno australe è il periodo migliore per visitare il paese), con temperature comprese tra 16 gradi e -2 gradi in notturna. Anche a Santiago del Cile le temperature in questa stagione variano tra 15 e 2 gradi. In luoghi come Uyuni ed il deserto dell’Atacama la temperatura anche in questo periodo può raggiungere i 30 gradi in pieno giorno. Inutile raccomandare: pochi effetti personali, vestiti comodi, a strati, anti-vento, crema solare, occhiali da sole, avere sempre acqua con sé.

Vaccini: per l’ingresso nella foresta amazzonica è fortemente consigliato fare il vaccino per la febbre gialla.

L’ITINERARIO

GIORNO 1

Arrivo a La Paz

Arrivo a La Paz dall’italia e check-in in ostello. Trasferimento dall’aeroporto in taxi compreso nel prezzo.

GIORNO 2

La paz – Valle della Luna e tour a piedi del centro

La Paz visione aereaCominceremo un giro per la città con la nostra guida che ci porterà a conoscere il centro di La Paz con le sue chiese e i suoi mercatini delle streghe, dove si possono comprare souvenir in lana di alpaca ma anche feti di lama e miniature di tutti gli oggetti che si possono desiderare.

Concluso il nostro giro, ci muoveremo con un van privato verso sud, attraversando la ricca “Zona Sur” per entrare nella “Valle de la Luna”. Quì, assaporeremo il silenzio spettrale girovagando per un’ora circa attorno le formazioni di roccia “lunare”. Durante il ritorno verranno serviti snacks. Pomeriggio libero che scoprire la città.

GIORNO 3

Tiwanaku

Intorno alle 9:00, partiremo alla volta di Tiwanaku. Per la strada avremo modo di fermarci al Mirador Lloco Lloco da dove potremo ammirare le cime della Cordillera Real e l’imponente Illimani, monte protettore della città. Il panorama è mozzafiato e, oltre a vedere lo skyline delle montagne, ci renderemo conto del gap socio-economico tra i vari quartieri della capitale della Bolivia.

Continueremo poi per Tiwanaku, un’antica cittadella precolombiana, visiteremo il museo e faremo il tour delle piramidi di Akapana, Kantatiyita, il tempio sotterraneo, Kalasasaya, il sarcofago di Putini, la Porta del sole e il tempio di Pumapunku.

Alla fine del tour la guida ci porterà alla città di Tiwanaku dove visiteremo il Museo Nazionale della Chiesa. Nella via del ritorno ci fermeremo nella città di Laja, dove La Paz venne fondata.

.

GIORNO 4

La Paz – Camino de la Muerte e arrivo a Coroico

downhill ruta de la muerteIn questo giorno il gruppo potrebbe dividersi a seconda delle preferenze di ognuno data la particolare natura di quello che vogliamo proporvi. Il Chameleon, infatti, suggerisce di fare la Ruta de la Muerte, una discesa di mountain bike adrenalinica ed entusiasmante. Malgrado il nome e gli scenari la discesa è adatta a tutti e non necessita che i partecipanti abbiano una particolare forma fisica. Detto questo, per chi ancora non se la sentisse, proponiamo un tour della città di Coroico. Ecco le opzioni:

  • Tour di Coroico (ci servono almeno 5 persone per fare questo tour)

La guida vi verrà a prendere all’ostello per portarvi a Coroico, il paradiso della Yungas, dove visiterete la città. Dopo pranzo (compreso nel prezzo) andrete a farvi una camminata sulla collina Uchumachi, per godervi la flora e la fauna di questa zona semi-tropicale. Dopo la fatica, il relax: andrete a fare un bagno nella Posas del Vagante, una piscina naturale. A fine pomeriggio andrete a riprendere un autobus che vi riporterà a La Paz.

  • La Ruta de la Muerte

Per tutti quelli che osano, eccoci giunti alla nostra prima dose di brivido ed eccitazione: ci troviamo alle 7:00 all’appuntamento con la nostra guida e il suo autista che ci porteranno al Passo Cumbre (4750 m. slm) da dove comincerà la nostra discesa in bici della “Ruta de la Muerte”:

La discesa sarà tortuosa ed entusiasmante: mano a mano che scendiamo, lo scenario diventerà più verde, l’aria più umida, il vento più tiepido. 60 km più in basso (più di 3500 metri di perdita di altitudine, ci ritroveremo immersi nel Bacino dell’Amazzonia, una regione di mezzo chiamata Yungas, con cui si identificano le valli orientali della cordigliera delle Ande, caratterizzate da clima caldo, con produzione di cacao, di coca e di un rinomato caffè. Raggiungermo il villaggio di Yolosa. Pranzo al villaggio, doccia e possibilità di rinfrescarsi in piscina. Torneremo a La Paz per le ore 20.00.

Attenzione! Gli spostamenti, i pasti, la doccia, gli snack e l’ingresso alla discesa sono compresi ma non è incluso nel prezzo la polizza assicurativa contro infortuni che consigliamo comunque di stipulare dall’Italia per tutta la durata del viaggio.

GIORNO 5

Rurrenabaque

Giornata di trasferimento: Prenderemo il volo per Rurrenabaque, principale città della foresta amazzonica boliviana. Faremo il nostro check in in ostello (con piscina) e passeremo il giorno a rilassarci, prima della nostra avventura nella giungla. Pasti non compresi.

GIORNO 6

Parco Nazionale Madidi

GuanaySi riparte per la nostra seconda, importante dose di avventura: ci imbarcheremo in una piroga a motore sul fiume Beni alle 9 entriamo nel Parco Nazionale Madidi, uno dei parchi con la più grande biodiversità della terra. Dopo 3 ore in barca arriviamo al Tacuaral Ecolodges sulle rive di Tuichi, e lì pernotteremo. Pranziamo e ci riposiamo sulle amache. Nel pomeriggio cammineremo con la nostra guida nella giungla e di osservare la fauna autoctona: scimmie, cervi, capibari, uccelli e altri animali. Dopo cena ritorneremo nella giungla per osservare la vita notturna e apprezzare i suoni della foresta.

GIORNO 7

Caquiawara

Rio BeniSecondo giorno nella giungla.

Dopo colazione visitiamo il Caquiawara dove, salendo nel punto panoramico, potremmo avvistare pappagalli e are. Dopo pranzo, andiamo invece nel fiume dove, chi vuole, può mettersi a pescare e gli altri a fare il bagno. Concludiamo la serata con una cena tradizionale.

GIORNO 8

Ancora Amazzonia e ritorno a Rurrenabaque

capybaraEvvai con il terzo giorno nella giungla: oggi ci immergeremo nell’Amazzonia con la nostra guida alla ricerca di erbe medicinali e ce ne spiegherà gli usi. Al ritorno ci mostrerà come creare collane e ornamenti con i semi che raccoglieremo durante il cammino. Riusciremo poi a pranzare e a rilassarci prima di riprendere la barca che ci porterà a Rerrenabaque alle 5.

In questi 3 giorni tutti i pasti sono compresi nel prezzo.

 

Pernottamento in ostello prima della partenza il giorno successivo.

GIORNO 9

Trasferimento Rurrenbaque – La Paz – Uyuni

Questo giorno sarà dedicato agli spostamenti: con una combo di voli interni (compresi nel prezzo totale di viaggio), torneremo su La Paz per poi volare direttamente a Uyuni, la distesa salata più grande del mondo. A Uyuni ci aspetta il transfer per il nostro albergo (Onkel Inn o similari) con colazione.

GIORNO 10

Uyuni e la sua salina

salar de uyuniCheck-out dal nostro albergo a Uyuni. Si comincia la giornata dirigendosi in mezzo privato verso la piccola città di Colchani, porta d’ingresso alle pianure salate, dove i locali sfruttano le miniere di sale sia per usi alimentari e industriali che per la costruzione di piccoli souvenirs. Il “Salar de Uyuni” si estende per più di 10mila chilometri quadrati e la crosta di sale è profonda 6-10 metri, ospitando quindi circa 10 milioni di tonnellate di sale, oltre che litio, borio, magnesio, potassio… Visiteremo le piramidi di sale, l’Hotel di Sale, l’ “Isola di Incahuasi, una straordinaria attrazione turistica, grazie ai suoi cactus giganti che raggiungono i 12 metri di altezza, e le grotte di Galaxy e le grotte del Diavolo.

Passeremo la notte a San Pedro de Quemes o Aguaquiza, a seconda della disponibilità degli alberghi. Qui chiediamo un minimo di adattamento, le strutture alberghiere sono molto spartane, potremmo capitare in alloggi senza riscaldamento, carta igienica e asciugamani. I bagni sono quasi sempre condivisi.

Pasti inclusi.

GIORNO 11

Deserto di Siloli, Albero di Pietra e Laguna Rossa

albero de piedraContinueremo il nostro percorso per spostarci verso Huayllajara, dove passeremo la notte. Durante la giornata avremo modo di attraversare il deserto di Siloli, il più secco del mondo, famoso non tanto per le sue dune di sabbia, quanto per le strane formazioni rocciose che ne emergono in ordine sparso, totem dalle forme più strane, levigati dai venti. Ci fermeremo quindi nei pressi dell’Albero di Pietra, una formazione rocciosa isolata dalla geometria improbabile, che sembra sfidare la fisica.

Per strada, ci fermeremo anche presso alcune delle note Llagunas de colores (lagune dei colori), laguna rojauna serie di laghetti salmastri caratterizzati da una intensa colorazione e dal verde al celeste al rosso, situati all’interno della Riserva nazionale di fauna andina Eduardo Avaroa. Tra le più caratteristiche che vedremo: Cañapa, Chiarcorta, Profunda, Ramditas, Roja. Quest’ultima, la laguna rossa, è molto particolare perché è profonda tra i 35 e 45 cm, si estende per 60 km quadrati e si trova a 4278 metri slm. Immancabili compagni di avventura: i fenicotteri rosa!

Come nel giorno precedente le strutture alberghiere sono spartane, pasti inclusi.

GIORNO 12

I dintorni del Licancabur

Laguna Verde, BoliviaMantenendo come base anche per questa notte il nostro albergo a Huayllara, avremo modo di esplorare un’ultima volta la regione del Potosì. Dedicheremo questo giorno ai Geyser, fumarole e acque termali situate attorno al vulcano Licancabur: questo gigante situato a 5960 metri slm al confine tra Cile e Bolivia domina la regione del Salar e si erge come custode della Laguna Verde, che visiteremo: 17 km2 per 9 metri di profondità, la laguna ha un colore pazzesco dovuto al suo contenuto minerale, in particolare arsenico, zolfo e carbonato di calcio, quest’ultimo che produce una schiuma densa e bianca che si adagia sulle coste di questa malefica ma bellissima laguna. Altro punto di interesse alle pendici del Licancabur che visiteremo saranno le formazioni note come “Rocce di Dali”.

GIORNO 13

Trasferimento a San Pedro de Atacama e visita a Las Salinas

las salinasDedicheremo la mattinata al transfer da Huayllajara a San Pedro de Atacama, con conseguente passaggio del confine tra Bolivia e Cile e circa 2 ore di trasferimento e check-in al Backpackers Hostel di San Pedro.

Nel pomeriggio, avremo modo (circa 4 ore di durata) di visitare la seconda “Valle della Luna” che incontreremo in questo viaggio. In questo caso, si tratta di un punto desertico noto anche come “Las Salinas” e dichiarato Santuario Naturale nel 1982, come parte della Riserva Nazionale. Questo luogo è uno spettacolo geologico a tutti gli effetti, osservabile ancora meglio all’alba o al tramonto. Durante il tour vedremo la gola del Ckari, le caverne di sale, la formazione naturale nota con il nome “Los Tres Vigilantes”, la Duna Mayor, La Quebrada Honda dove si trova la Pietra Coyote. Tutti i trasferimenti e la guida sono come sempre compresi nel prezzo totale di viaggio, mentre non lo sono le quote di ingresso al parco nazionale, da pagare sul posto, di circa 3 Euro.

GIORNO 14

Deserto dell’Atacama, Laguana del Cejar, Osservatorio Astronomico

Al mattino partenza alle 8 per un tour che ci porterà, con transfer e guida compresi nel prezzo totale di viaggio:laguna bolivia

  • Al villaggio di Toconao, a 35 km da San Pedro, sul margine nord-est del salar dell’Atacama, che ci incanterà con la sua semplicità, la calma dei suoi abitanti il clima mite, l’architettura e le opere di artigianato locale.
  • Alla Quebrada de Jerez, nota per l’agricoltura
  • Alla Laguna Chaxa, al confine del Salar de Atacama.

Per pranzo potrete tornare in albergo a San Pedro o mangiare dove riterrete più opportuno lungo il percorso. Come al solito, gli ingressi di pochi Euro (2 – 4 ) ai parchi naturali non sono inclusi e vanno pagati sul posto in valuta locale.

Ripartiremo nel pomeriggio per un altro tour con van, che dalle 15 ci porterà alla laguna del Cejar per rilassarci.

Attraverseremo la salina dell’Atacama e ci getteremo nelle acque salate del Cejar, che con il suo turchese e l’alta galleggiabilità di chi vorrà nuotare, ci farà passare del tempo in maniera molto divertente. Sulla via del ritorno visiteremo i cosidetti “occhi”, Los Ojos del Salar, dove l’acqua emerge dal sottosuolo per dare vita a alghe e microorganismi. Infine, uno stop alla Laguna Tebenquinche, dove ci prenderemo un aperitivo guardando le Ande specchiarsi nelle sue acque. Ritorno in van fino all’albergo a San Pedro.

Non inclusi, i 2 euro di ingresso alle lagune.

osservatorio atacamaDopo cena, intorno alle 22, per chi vorrà, è previsto un altro transfer compreso nel prezzo di viaggio fino al miglior posto al mondo per vedere il cielo australe: l’osservatorio del Cerro Paranal, posto nel deserto dell’Atacama. Ci sarà modo di dare un’occhio al cielo con i vari telescopi messi a disposizione dalla struttura e non solo Saturno ed i suoi anelli saranno visibili.

Ci sarà anche tempo per un drink e due parole con i responsabili dell’osservatorio tra il cielo infinito sopra di noi ed il deserto sotto di noi, prima di tornare in albergo.

GIORNO 15

sandboardAncora avventura: tutti conoscono lo snowboard, ma il sandboarding?

Il Sandboarding è uno sport in cui si scende giù per le dune di sabbia con una tavola simile a quella da snowboard. Il posto più famoso in Cile per praticarlo è la Mars Valley, che si trova a 2 km dal centro di San Pedro.

Andremo quindi armati di caschetto, stivali e tavola (compresi nel prezzo totale di viaggio), a raggiungere le vette delle dune più interessanti della Mars Valley con il nostro istruttore per poi scendere a tutta velocità (se riuscite) all’interno di un panorama mozzafiato.

Unico obolo non compreso nel costo, anche in questo caso, l’ingresso al parco della Mars Valley, di circa 3 euro.

Nel pomeriggio andremo a prendere l’aereo a Calama (trasferimento su mezzo privato) per Santiago del Cile, arrivo in città e check in in ostello.

GIORNO 16

Santiago del Cile

Oggi conosceremo Santiago con una guida di eccezione, Juan Jote, location manager per professione, gaucho per vocazione, ed ex coinquilino della vostra cara accompagnatrice. Con Juanjo vedremo la Santiago dei santiaghini, passeremo per il centro storico, la Plaza de Arma e andremo a mangiare al Mercado Central, in uno dei numerosissimi chioschi di cucina cilena e peruviana.

Nel pomeriggio, andremo al cierro San Cristobal. Potrete decidere se raggiungere la cima a piedi oppure andare in taxi, il risultato sarà lo stesso: una visuale perfetta su Santiago e le sue montagne. Al ritorno ci fermeremo a cena (se vorrete, non compreso nel prezzo di viaggio) alla Fuente Alemana (si avete capito bene, la taverna tedesca), dove si possono provare i tipici panini cileni (tra cui l’Italiano) e la birra più buona di Santiago, una tradizione che gli immigrati tedeschi si portano dietro ovunque vadano.

GIORNO 17

Visita a Valparaiso

In mattinata partiremo da Santiago con mezzi pubblici per andare nella città portuale di Valparaiso (viaggio di circa una ora), chiamata così dai marinai italiani che la hanno fondata. Valparaíso fu uno dei porti più importanti del sud america fino al declino del monopolio marittimo degli spagnoli agli inizi del 1900. Quello che rimane è una città decadente di antico lusso.

Quello che ancora oggi la rende nota sono le colorate case in cima alle colline e una vibrante cultura underground. Nel corso della giornata arriveremo alla cima con la veloce funicolare (biglietto da pagare in loco) e visiteremo La Sebastiana (biglietto incluso nel prezzo del viaggio), l’originale ex residenza del poeta cileno Pablo Neruda, che è oggi un museo con ampie vedute sul Pacifico.

GIORNO 18

RIENTRO IN ITALIA

Come da programma lasceremo l’ostello per andare a riprendere il volo di rientro per l’Italia.

ITINERARIO DI VIAGGIO

mappa bolivia

Chi e’ il coordinatore di questo viaggio?

Chiara Grotti

Chiara Grotti

Travel Designer e Coordinatrice

Ok, lo so, a primo impatto può sembrare un viaggio un po’ estremo ma in realtà non lo è. Ve lo giuro. La prima volta che sono andata avevo anche io i miei dubbi ma ora, per m,e è uno dei viaggi più belli che abbia mai fatto. C’è tutto: un po’ di sport, ma non troppo e alla portata di tutti, le terme e i bagni, la foresta e la natura, le città e il folklore… devo continuare? Immaginate solo di passare dal posto più umido al posto più arido del mondo in qualche giorno. Dai, zaino in spalla!

Info e prenotazioni

Scrivi a info@chameleonviaggiatore.com - telefona al 339 634 1804 - Contattaci subito attraverso il form qui sotto, senza impegnativa:

Consenso al trattamento dei dati

9 + 3 =

Altre suggestioni

Le Tre Valli: escursione in Valsesia per esperti

A partire da: 395 Euro in giugno e settembre / 495 Euro in luglio e agosto

Durata:  5 giorni / 4 notti

Partenze: ogni giovedì da giugno a settembre

In Louisiana non si mangiano Hamburgers: 5 piatti regionali USA.

Hamburger? Cheesburger? Pollo fritto? Torta di mele? Spaghetti con le polpette? Più del 30% degli americani definirebbe la propria cucina come “regionale”. E allora, secondo lo spirito Chameleon, scopriamone una delle più iconiche in Louisiana, terra dei gamberi.

Serbia e Bosnia-Herzegovina: testimonianza e bellezza.

A partire da: 440 Euro

Durata: 8 giorni / 7 notti

Prossima partenza: 7 luglio 2019 da Bologna

viaggio fotografico transilvania pasqua 25 aprile

A partire da: 695 Euro volo incluso

Durata:  4 giorni / 4 notti

Date: dal 25 al 29 aprile 2019

Festa delle Cantine isola del Giglio 2019

180 Euro

Durata: 2 giorni / 1 notte

Date: 28-29 settembre 2019

Sagra del totano 2019 a Capraia

256 Euro 

Durata: 3 giorni / 2 notti

Date: dal 1 al 3 novembre 2019

Le Tre Valli: escursione in Valsesia per esperti

A partire da: 395 Euro in giugno e settembre / 495 Euro in luglio e agosto

Durata:  5 giorni / 4 notti

Partenze: ogni giovedì da giugno a settembre

Ecoturismo in Costa Rica

A partire da: 1600 Euro 

Durata: 14 giorni / 13 notti

Partenza: 13 luglio 2019

U.S.A.: immersione nella cultura musicale americana

A partire da: 1850 Euro

Durata: 15 giorni / 14 notti

Partenze: 22/12, 27/03, 12/04, 29/04

In Louisiana non si mangiano Hamburgers: 5 piatti regionali USA.

Hamburger? Cheesburger? Pollo fritto? Torta di mele? Spaghetti con le polpette? Più del 30% degli americani definirebbe la propria cucina come “regionale”. E allora, secondo lo spirito Chameleon, scopriamone una delle più iconiche in Louisiana, terra dei gamberi.

Etna e Siracusa: un viaggio vulcanico!

580 Euro volo incluso

Durata: 5 giorni / 4 notti

Date: dal 16 al 20 ottobre 2019 da Pisa

Festa delle Cantine isola del Giglio 2019

180 Euro

Durata: 2 giorni / 1 notte

Date: 28-29 settembre 2019